TYPE DESIGN-2

Uno dei punti critici nella comunicazione aziendale di un brand consiste nel riuscire a mantenere le relazioni con i propri clienti dopo l’acquisto del prodotto/servizio. Si tratta di un passaggio delicato per due ragioni: da una parte perché le aziende si concentrano molto sulla fase della vendita e curano poco quello che viene dopo. Dall’altra, perché ottenere la fiducia dei clienti può diventare un’operazione complessa e costosa.

La newsletter, in questo senso, è un valido strumento per nutrire i contatti e dare loro notizie sul tuo lavoro.

Checklist della newsletter perfetta

L’invio di newsletter può portare a degli ottimi risultati a patto di mandare delle mail mirate, verso un target selezionato, con un contenuto di qualità.

Tu sai come scrivere una newsletter efficace? Che venga aperta e anche letta? Prova a verificare se hai fatto tutto.

  • Scegli un titolo accattivante. L’oggetto della mail deve incuriosire chi la riceve, invitare ad aprire e leggere. La nostra casella di posta è sempre piena di messaggi, molti di questi vengono eliminati a priori dopo aver dato una rapida occhiata all’oggetto. Per invogliare la lettura devi fornire lo spunto ad un approfondimento, preannunciare che stai per dire qualcosa di veramente interessante, oppure che metti a disposizione un piccolo regalo.
  • Prepara un contenuto stimolante e conciso. Chi legge una mail ha fretta di arrivare al punto. Non girarci attorno, quindi, sii chiaro fin da subito, spiega di cosa parli e fornisci un buon motivo per arrivare fino in fondo alla mail.
  • Concludi con una call-to-action, ovvero un invito all’azione. Si tratta di una frase del tipo “vai a”, “clicca qui”, “prenota subito”, che conclude il messaggio invitando chi legge a proseguire visitando una pagina del tuo sito o comprando un coupon per esempio.
  • Inserisci un link di approfondimento per chi vuole saperne di più. Dà la possibilità a chi lo desidera di indagare oltre senza allungare a dismisura il testo del messaggio. Se puoi, evita l’allegato che rende la mail pesante e talvolta può farla finire dritta nella casella spam. Inoltre un link rimane più fruibile anche da mobile.
  • Cura il layout. La presentazione della pagina è importante, un testo ben impaginato e una bella immagine catturano l’attenzione e stimolano la lettura. Al contrario, un testo senza cura e senza nessuna immagine convince meno.

Ricorda: la maggior parte delle persone legge le mail direttamente da cellulare, quindi, verifica che la tua newsletter sia ottimizzata per i dispositivi mobili.

Il consiglio in più

La scelta degli argomenti della newsletter deve essere curata e puntare a risultati sensati. Se pensi che la mail serva solo per vendere ti sbagli. Attraverso una mail puoi costruire credibilità intorno al tuo brand, incuriosire e mostrare professionalità. La newsletter deve aiutarti a guadagnare la fiducia delle persone e mantenere le relazioni nel tempo.

Se hai bisogno di un aiuto, chiedi a x-media per inviare newsletter efficaci e professionali.