content

Oggigiorno, chi si occupa di comunicazione sa bene che non può prescindere dal contenuto per far conoscere un’attività o un prodotto alle persone. “Content is the King” enuncia forse il più celebre principio del marketing odierno. Tuttavia, è altrettanto vero, che se quel contenuto non è ben veicolato, rischi di non dare valore ai tuoi sforzi e non vedere i risultati.

Ogni buona strategia di comunicazione, infatti, si basa su due principali punti, che sono:

  1. Definizione del contenuto: cosa vuoi raccontare e perché pensi che sia interessante.
  2. Comunicazione del contenuto: quali sono gli strumenti migliori per veicolare il tuo messaggio.

Proviamo a rispondere a queste domande con una semplice linea guida.

Content is the king

Partiamo dunque dal contenuto. Il noto motto “content is the king” altro non vuol significare che il contenuto resta l’elemento più importante di ogni strategia di marketing e comunicazione. Un messaggio deve essere rilevante, interessante e attraente per chi lo legge.

Più che una frase ad effetto fatta per essere ricordata, si tratta di una vera e propria filosofia da abbracciare con convinzione. Oggi più che mai, dal momento che gli attori che si muovono su internet sono in costante crescita e i navigatori si trovano bombardati da una quantità di informazioni spesso di scarsa qualità. Il risultato? Attenzione scarsa o assente da parte di chi visualizza i tuoi messaggi.

Come deve essere un contenuto di qualità?

Per scrivere un contenuto di qualità devi pensare a quello che vuoi comunicare, un’idea, un prodotto, la tua attività e tenere a mente tre punti:

  • Comunica una cosa alla volta, per non creare confusione. Se in un messaggio comunichi l’attività, ne servirà un altro nuovo per il prodotto, e così via.
  • Utilizza termini e frasi semplici, e arriva dritto al punto senza tergiversare. Tieni presente che il tempo medio passato dagli utenti su un sito è di circa due o tre minuti, l’immediatezza del messaggio è dunque cruciale.
  • Sii chiaro. La trasparenza è uno degli aspetti più apprezzati dalle persone e dai tuoi potenziali clienti. Trovare una controparte che dice le cose come stanno trasmette subito un senso di affidabilità e fiducia.

Quali strumenti scegliere per veicolare il tuo contenuto?

Una volta che il contenuto è pronto bisogna trovare i mezzi migliori per farlo arrivare a chi desideri. Sono due le domande che devi porti prima di gettarti a capofitto tra social, blog e newsletter.

  1. Quali mezzi sono più appropriati per comunicare il mio messaggio? Ogni strumento ha delle specificità che vale la pena di conoscere e sfruttare per veicolare il tuo messaggio con successo. Ad esempio, Facebook è perfetto se vuoi far conoscere il tuo brand, la newsletter se desideri mantenere i contatti con i tuoi clienti, e Instagram è il modo migliore per raccontare il “dietro le quinte”.
  2. Come utilizzare questi strumenti in modo efficiente? Ogni mezzo ha un suo linguaggio specifico. È fondamentale imparare ad utilizzarlo per sviluppare una comunicazione efficace. Prendendo sempre ad esempio Facebook, su questo social è importante sfruttare la potenza delle immagini unita a messaggi brevi e incisivi. Mentre in una newsletter si possono sviluppare maggiormente i contenuti testuali lasciando spazio ad informazioni utili e curiosità.

In conclusione, la comunicazione online non può essere improvvisata, ma deve essere pianificata con attenzione in anticipo e sviluppata attraverso una strategia ad hoc, solo così si rivelerà efficace e vincente!